I tre sono stati arrestati mentre tentavano di rubare una barca presso la spiaggia di Punta Longa

E’ durata cinque giorni la fuga dei tre detenuti evasi dal carcere di Favignana lo soccorso 28 ottobre. I malviventi sono stati individuati e catturati di notte dai carabinieri dell’isola, che li hanno sorpresi mentre cercavano di rubare una barca per poi allontanarsi da Favignana. Due di loro sono stati bloccati immediatamente dai militari, mentre il terzo è stato fermato poco dopo essere riuscito a far perdere le sue tracce. Gli investigatori, coordinati dalla Procura di Trapani, stanno adesso ricostruendo gli spostamenti dei tre fuggitivi durante gli ultimi 5 giorni per accertare eventuali complicità. Gli evasi sono tre detenuti di “peso”: si tratta di Adriano Avolese, 36 anni, condannato all’ergastolo per omicidio; Giuseppe Scardino, 41 anni, condannato a 15 anni per una serie di rapine violente e per il tentativo di omicidio di un poliziotto a Scoglitti, frazione di Vittoria (Rg), e il suo amico e complice Massimo Mangione, 37 anni, condannato a 12 anni e 8 mesi, per gli stessi reati. Erano in cella insieme da qualche mese. E’ caccia ai complici I Carabinieri stanno cercando chi ha aiutato i tre detenuti evasi Adriano Avolese, ergastolano, Massimo Mangione e Giuseppe Scardino. “Siamo alla ricerca dei complici”, conferma il Comandante del Reparto operativo dei Carabinieri, maggiore Antonio Merola. I tre sono stati arrestati mentre tentavano di rubare una barca presso la spiaggia di Punta Longa. Ma sono stati catturati e riportati in carcere.

Sorgente: Catturati i tre evasi dal carcere di Favignana, stavano fuggendo dall’isola – Rai News