Il presidente Usa: “Era felice quando ha chiesto di appendere la bandiera dell’Isis nella sua stanza di ospedale”

“Il terrorista di New York era felice quando ha chiesto di appendere la bandiera dell’Isis nella sua stanza di ospedale. Ha ucciso 8 persone e ne ha ferito gravemente 12. DOVREBBE ESSERE CONDANNATO A MORTE!”. Così il presidente americano Donald Trump su Twitter.

Saipov, che ha ammesso di essere l’autore dell’attentato e di essere stato ispirato a farlo da video dell’Is scaricati sul suo smartphone, è ricoverato in ospedale ma è comparso ieri dieci minuti in tribunale, in sedia a rotelle e ammanettato, per la formalizzazione delle accuse a suo carico.

L’Fbi ha poi fermato un altro uzbeko, Mukhammadzoir Kadirov, ricercato nel quadro dell’inchiesta sull’attentato. Il procuratore del distretto meridionale di New York Joon Kim ha spiegato che Saipov ha pianificato l’attentato per due mesi e aveva in precedenza preso a noleggio un mezzo per provare la strada per arrivare al suo obiettivo. Uber ha ammesso che aveva lavorato come autista per sei mesi, periodo nel quale aveva offerto 1400 passaggi.

Trump ieri aveva criticato il “diversity visa” (la green card per lotteria) emesso dal dipartimento di stato, il permesso concesso a Saipov e chiesto il rafforzamento dei controlli degli stranieri negli Stati Uniti.

Sorgente: Donald Trump: “Il terrorista di New York merita la pena di morte”