Carpi, i giocatori biancorossi al

Il Carpi attende l’Ascoli in una sfida tra due compagini divise da appena tre punti. I padroni di casa segnano con il contagocce, otto le reti fatte e undici quelle subite con la terza miglior difesa della categoria. Mbakogu, tre reti fino ad ora, è il bomber dei padroni di casa. L’attaccante deve aumentare i giri per portare la squadra nelle zone nobili della graduatoria. Nell’Ascoli il giovane Andrea Favilli, quattro le reti stagionali, è arrivato in prestito dalla Juventus. Futuro assicurato per questo attaccante che sta dimostrando di avere grandi margini di crescita. Le speranza salvezza dell’Ascoli passano anche dai suoi piedi. Vedremo quindi chi vincerà la sfida tra bomber, se l’esperienza di Mbakogu o l’esuberanza del giovane Favilli. (agg. Umberto Tessier)

Carpi Ascoli sarà trasmessa in diretta tv su Sky Calcio 5, con codice d’acquisto 409230: è dunque un’esclusiva per gli abbonati alla televisione satellitare, con possibilità di diretta streaming video attivando l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. Da non dimenticare poi che su Sky Sport 1 e Sky Super Calcio va in onda Diretta Gol Serie B, che propone le reti e le fasi salienti di tutti i match in tempo reale.L’ARBITROL’incontro fra Carpi e Ascoli Picchio verrà arbitrato dal direttore di gara Francesco Paolo Saia della sezione di Palermo. In campo nel 13^ turno della Cadetteria sono stati poi selezionati per completare la quarta arbitrale gli assistenti di line Paolo Formato della sezione di Benevento e Mattia Scarpa della sezione di Reggio Emilia mentre il quarto uomo sarà Nicolò Marini della sezione di Trieste. Il fischietto palermitano ha diretto sei partite in stagione, delle quali cinque in cadetteria, a cui si aggiunge Bari-Parma valida per la Coppa Italia. Sempre riferendoci alla cadetteria ricordiamo che per Saia i cartellini gialli estratti ammontano a 21 (circa quattro sanzioni a partita), mentre i cartellini rossi utilizzati sono due. Fra le statistiche bisogna menzionare anche un calcio di rigore assegnato nella sfida fra Perugia e Pro Vercelli, dominata dalla compagine piemontese. Segnaliamo però che il fischietto siciliano ha messo a bilancio nella sua carriera 9 testa a testa con il Carpi e 2 precedenti con l’Ascoli. (agg Michela Colombo)ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITACarpi Ascoli, partita che verrà diretta dall’arbitro Saia, si gioca alle ore 15 di sabato 4 novembre ed è valida per la tredicesima giornata del campionato di Serie B 2017-2018. Entrambe posizionate nella colonnina destra della classifica, Carpi e Ascoli proveranno a risollevare le proprie sorti nel match di oggi: a dispetto di quanto si sarebbe potuto pensare alcune settimane fa, l’incontro tra romagnoli e marchigiani infatti no è uno di quelli cosiddetti “di cartellone” dal momento che, se si prevedeva un campionato irto di difficoltà per i bianconeri allenati da Fulvio Fiorin, non era invece preventivabile un avvio così tormentato per la compagine di Antonio Calabro, invischiata infatti nelle secche della bassa classifica e addirittura con pochi punti di vantaggio sull’Ascoli, attualmente coinvolto nella bagarre per non retrocedere. Dunque, per entrambe si tratta già di uno dei primi snodi fondamentali della stagione, coi carpigiani comunque favoriti dal poter disputare l’incontro tra le mura amiche e visto anche lo scarso ruolino esterno degli avversari.IL CONTESTOMa come si avvicinano Carpi e Ascoli a questo delicato appuntamento in programma sabato prossimo? Per quanto riguarda i padroni di casa, l’ultimo mese e mezzo ha visto i biancorossi di Calabro riuscire a fare bottino pieno solamente in due occasioni (lo scorso 14 ottobre con il derelitto Cesena e, prima ancora, addirittura il 9 settembre nella gara vinta al “Cabassi” con la Salernitana), a fronte invece di una serie di prestazioni poco convincenti che hanno visto i romagnoli capitombolare in ben tre degli ultimi quattro match casalinghi (KO con Foggia, Pescara e Palermo): l’obiettivo del Carpi, dunque, è quello di riconciliarsi col proprio pubblico e cominciare una lenta ma difficile risalita della classifica di cadetteria. Sull’altro versante, invece, l’Ascoli viene da un risultato confortante, ovvero il pari interno imposto al lanciatissimo Palermo, una delle formazioni che punta al ritorno in A: uno 0-0 quello maturato al “Cino e Lillo Del Duca” che fa ben sperare e arriva a seguito della scorribanda esterna (0-2) a Cesena da parte degli uomini di Fiorin: strappare anche solo un punto a Carpi, nonostante gli avversari stiano vivendo un delicato momento di forma, potrebbe essere il viatico per un Ascoli che, pian piano, sta trovando una sua identità tattica.

Ma con quali schieramenti scenderanno in campo Carpi e Ascoli questo sabato in vista dell’incontro che potrebbe decidere molto anche delle rispettive sorti dei due tecnici, Antonio Calabro e Fulvio FIorion? Per quanto riguarda i pad

Sorgente: Carpi Ascoli / Streaming video e diretta tv: quote, probabili formazioni, bomber attesi e orario