“Manuel ha lasciato i Sem e Stenn in pasto agli omofobi”. Si chiude con una polemica e un’accusa nei confronti di Manuel Agnelli il terzo live, in cui la band, composta da due ragazzi dichiaratamente omosessuali ha avuto la peggio. Il dito degli utenti del web non è puntato solo contro il giudice, ma anche contro gli italiani, che accusati di essere omofobi e “spaventati dalle novità”. “X-Factor sarà triste senza Sem e Sten”, scrive un altro.

Un’eliminazione decisamente sorprendente in una puntata di X-Factor che sancisce la frattura insanabile tra Mara Maionchi e Manuel Agnelli. I due giudici litigano spesso, si infervorano, non usano mezzi termini per attaccarsi con un astio che raramente abbiamo visto nel talent show di casa Sky. Per fortuna c’è Levante a portare un po’ di candore nel programma. Quando sale sul palco il grande ospite della serata, Harry Styles, acclamatissimo da numerose ragazzine in adorazione, si lascia andare a commenti ed espressioni che riconciliano con il mondo.

Ancora scintille con protagonista Mara Maionchi – Non si placa la tensione al tavolo dei giudici. Fioccano insulti, si alzano i toni dello scontro, le risatine isteriche si sprecano. Il leader degli Afterhours attacca le scelte di Mara Maionchi giudicando come passati i suoi pupilli. La discografica risponde a tono mandando a più riprese a quel paese il suo interlocutore, definendolo ironicamente un maestro. La Maionchi abbonda con le sue imprecazioni anche con Fedez. Il rapper, che sa come coniugare furbizia e diplomazia, riesce a stemperare con qualche sorriso.

XFACTOR SKY

Manuel Agnelli sempre più perfido – “Sei stato la copia carbone dell’originale”. “Non è la canzone a essere vecchia, sei tu che la rendi vecchia”. “Già dopo tre puntate ti hanno mandato sotto i ponti”. Sono alcuni dei commenti velenosi che Manuel Agnelli ha riservato ai tre concorrenti di Mara Maionchi: Andrea Radice, Enrico Nigiotti e Lorenzo Licitra. Giudizi pesanti che mettono in discussione i loro percorsi artistici con una crudezza che lascia basiti. Il leader degli Afterhours sta esagerando? La Maionchi e noi con lei abbiamo già un’idea a riguardo.

Top e flop della serata – In una puntata dedicata alla musica del terzo millennio, i Maneskin si confermano animali da palcoscenico, risultando per la seconda volta consecutiva i migliori tra i finalisti. Con una presenza scenica senza pari infiammano la X-Factor Arena con Somebody told me di The Killers. Arrivano decisamente meno consensi per Lorenzo Licitra, “il momento Rai1 di X-Factor” secondo Fedez, e Rita Bellanza, esortata da Levante a cambiare registro con un “Non sei l’unica ad avere avuto una vita difficile” che si commenta da solo. Le loro reinterpretazioni di Sere nere di Tiziano Ferro e Lost on you di LP non convincono. Si comportano meglio Andrea Radice, di Frank Ocean. Levante inquadra i problemi dell’esibizione: “Eri triste sul palco, non mi sembravi contento di ciò che cantavi”.

XFACTOR SKY

La gara: terza eliminazione a sorpresa – Nella prima manche sono i Ros a essere i meno votati. La loro versione di Supermassive black hole dei Muse, al netto di una scenografia decisamente accattivante, lascia perplesso il pubblico al televoto. Al ballottaggio trovano Sem e Stenn, protagonisti di un’esibizione molto spinta sulle note di Electric feel di Mgmt. L’ammucchiata sul palco – così definita dai giudici con evidente malizia – non basta alla coppia per evitare lo scontro finale. Al tilt la spuntano i Ros. Per Sem e Stenn, autentici protagonisti di questi Live, X-Factor si chiude anticipatamente. E sui social non sono in pochi a mettere in discussione l’operato del loro giudice, Manuel Agnelli. Lui si difende preventivamente: “Il pubblico deve prendersi le proprie responsabilità”.

Harry Styles fa impazzire Levante e non solo – Basta il nome, evocato a più riprese da Alessandro Cattelan, per mandare in delirio il pubblico presente alla X-Factor Arena. L’ex One Direction si presenta sul palco con la struggente Sign of The Times. Al tavolo dei giudici chi sembra apprezzare in particolar modo l’esibizione è Levante. Per Styles, valutato positivamente anche al cinema come attore in Dunkirk di Christopher Nolan, arrivano applausi su applausi, urla e gridolini dalle tantissime fan presenti. “Sono fortunato a fare quel che faccio”, si limita a dire al termine della sua ottima performance.

XFACTOR SKY

Michele Bravi torna sul palco di X-Factor – “Sei uno dei simboli di X-Factor, uno di quelli che sta riuscendo a vivere di musica”. Alessandro Cattelan omaggia così Michele Bravi, vincitore della settima edizione del talent show di casa Sky, reduce da un 2017 ricco di soddisfazioni. Il “tesorino” che fu tanto caro a Simona Ventura si prende gli applausi del pubblico con Il diario degli errori, successo sanremese che ha avuto molta fortuna radiofonica, e Tanto per cominciare, il suo nuovo inedito. Nella prossima puntata ci sarà Gianni Morandi come ospite.

Sorgente: XFactor 11, Sem e Stenn eliminati. Il web punta il dito contro Manuel Agnelli: “Li ha lasciati in pasto agli omofobi!”

Leave a Reply

Your email address will not be published.