Ospiti gli Afterhours e Gianni Morandi che fa il quinto giudice

Apre all’insegna degli Afterhours il quarto live di X Factor, che con la loro ‘Bianca’ inaugurano il palcoscenico prima della gara. Nuovo il meccanismo della serata, con tre manche e un super-ospite per l’occasione impiegato anche nelle vesti di giudice. Sul fronte della gara, ad inaugurare la scena del talent di casa Sky questa volta è stata Camille Cabaltera, in quota Levante e criticata le scorse settimane per via dei titoli che la giudice le ha assegnato fino a qui. “E’ chiaro a tutti che Camille – ha detto Levante – è l’ospite internazionale di ogni giovedì”. Questa sera la concorrente se l’è vista con ‘Sorry not sorry’ di Demi Lovato. “E’ stata la tua esibizione migliore fino ad ora – ha raccontato Fedez – ma vorrei vederti con qualcosa di diverso”.

Il meccanismo delle tre manche da tre concorrenti l’una ha imposto alla gara un ritmo più veloce del solito e il secondo scelto per esibirsi è stato Samuel Storm, al quale Fedez questa settimana ha assegnato ‘A Song For You’, nella versione di Donny Hathaway. “Tu puoi cantare questi pezzi perché hai una voce unica – ha detto Manuel Agnelli – capace di rinfrescare anche brani vintage”. Per chiudere la prima tornata di aspiranti talenti della nuova canzone italiana, Mara Maionchi ha presentato l’esibizione di Lorenzo Licitra, voce con il pallino per la lirica ma per l’occasione alle prese niente meno che con ‘Nothing Else Matters’ dei Metallica, caposaldo dell’hard rock di matrice statunitense, ma nella versione molto meno hard rock dei Jukebox. “Il brano era un rischio – ha detto Levante – ma sei piaciuto a tutti”.

Al termine della prima manche,il meno votato dei tre in gara è risultato essere Camille, rinviata al ballottaggio di fine serata. Seconda manche al via con Rita Bellanza, che Levante ha fatto tornare su un terreno più adatto alla voce della giovane cantante, con ‘La donna cannone’ di Francesco De Gregori. “Io non credo siano sbagliate le mie assegnazioni – ha detto Levante a proposito delle critiche mosse in proposito da Fedez – e stiamo lavorando su problemi tecnici, ma penso che la sua forza interpretativa possa superare qualunque ostacolo”. Per la categoria dei gruppi di Manuel Agnelli, i primi ad entrare in ‘campo’ nella seconda manche sono stati i Ros, questa sera alle prese con ‘When you call me when you’re high’, firmata dagli Arctic Monkeys.

“I Ros hanno il loro carattere – ha detto Agnelli – che è un valore aggiunto”. Terzo ed ultimo ad esibirsi per la terza manche, in scena è arrivato Enrico Nigiotti, anima rock che ha potuto confrontarsi con Bob Dylan e con la sua ‘Make you feel my love’, accompagnato solamente dalla chitarra e che per la prima volta ha messo d’accordo tutti.

“Sono preoccupata da tutti questi complimenti – ha detto Mara Maionchi – e speriamo bene”. Altra tornata di televoto e altra decisione per il rinvio al ballottaggio, che nella seconda manche è piombato sul futuro in gara di Rita Bellanza. A questo punto palla al centro, o quasi, per la terza manche della serata che ha aperto nel segno delle band, con i Maneskin per i quali Agnelli ha scelto questa volta ‘Un temporale’ di Ghemon. “Siete i miei preferiti – ha detto Levante a proposito dell’esibizione della band – dopo le mie ragazze”.

Tutt’altra musica quella alla quale è abituato Andrea Radice, in quota Maionchi, impegnato con un misto tra ‘Love me Again’ di John Newman e ‘Get Lucky’ dei Daft Punk. Incaricato di chiudere le esibizioni della serata, Gabriele Esposito ha deciso di provare a convincere i giudici, oltre al suo coach Fedez, con la sua interpretazione di ‘Hotel California’ degli Eagles. “Siamo stati sfortunati ad esibirsi alla fine di una manche così difficile – ha detto Fedez al suo concorrente – ma hai fatto dei passi avanti”. In base ai voti arrivati in modo telematico, il meno votato della terza manche è poi risultato essere Gabriele Esposito, terzo rinviato al ballottaggio.

A questo punto, nel gioco di X Factor ha fatto il suo ingresso Gianni Morandi, convocato per due motivi: il primo esibirsi in veste di ospite, a poche ore dalla pubblicazione del suo quarantesimo album, intitolato ‘D’amore d’autore’, e il secondo per calarsi nei panni di quinto giudice e scegliere chi salvare dei tre artisti al ballottaggio. Nell’impresa di fare breccia nel cuore di Morandi a suon di brani ‘cavalli di battaglia’, è riuscita Rita Bellanza. A carico dei giudici titolari del tavolo dove si decidono le sorti degli aspiranti talenti di X Factor, la scelta finale tra i due concorrenti in gara. Tra questi ha avuto la meglio Gabriele Esposito.

Sorgente: X Factor 11, al quarto live si ferma Camille – Speciali – ANSA.it

Leave a Reply

Your email address will not be published.