Dopo 3-0 allo Shakhtar deve vincere in Olanda e sperare nel City. Risultati: City-Feyenoord 1-0,Dortmund-Tottenham 1-2, Siviglia-Liverpool 3-3, Monaco-Lipsia 1-4, APOEL-Real Madrid 0-6, SpartakMosca-Maribor 1-1, Besiktas-Porto 1-1

Il Napoli tiene viva la speranza di qualificazione agli ottavi di Champions grazie ad una partita superlativa contro lo Shakhtar Donetsk. (RISULTATI E CLASSIFICA)

Al San Paolo finisce 3-0 per la formazione di mister Sarri, con tutti i gol nella ripresa. A sbloccare il risultato è Lorenzo Insigne, al 10′ con un gol capolavoro. L’attaccante si accentra e fa partire un tiro a giro che si insacca sotto l’incrocio dei pali, imprendibile per Pyatov. (LE PAGELLE)

L’1-0 sarebbe già un buon risultato, ma serve la seconda rete per portarsi in vantaggio negli scontri diretti con gli ucraini, che in casa propria avevano vinto 2-1. Quando lo Shakhtar resta in 10 il Napoli dilaga con le reti di Zielinski e Mertens. Nell’altro incontro del girone il Manchester City, già qualificato, ha battuto gli olandesi del Feyenoord 1-0. Nella sesta ed ultima giornata per continuare il suo viaggio in Europa il Napoli deve andare a vincere in Olanda e confidare che il City espugni il campo dello Shakhtar.

Sarri, dimostrato che teniamo al torneo – “La prestazione è stata buona, anche se abbiamo fatto 30-35 minuti in difficoltà per via del palleggio dei nostri avversari. Nel secondo tempo, quando siamo riusciti a sporcargli le uscite dalla difesa, siamo cresciuti. Mi fa piacere la prestazione e mi fa piacere aver dimostrato che ci teniamo alla Coppa, ma il nostro destino non è nelle nostre mani e ci dispiace: dobbiamo andare a vincere in Olanda e sperare in un risultato favorevole del City”. Maurizio Sarri è soddisfatto della prestazione del suo Napoli, ma rammaricato sapendo che anche il successo in casa del Feyenoord potrebbe non bastare per raggiungere gli ottavi di Champions. Insigne ha avuto il grande merito di sbloccare una partita difficile contro un ottimo Shakhtar: “E’ un giocatore di livello internazionale – gli riconosce Sarri ai microfoni di ‘Premium Champions’ – Uno di quelli che vanno tenuti fuori delle rotazioni: a volte una ventina di minuti di riposo glieli concedo, ma ammetto che faccio fatica. Sono contento anche della prestazione di Maggio: non è facile farsi trovare pronto a questi livelli, dopo aver giocato un po’ poco. Cosa scrivevo sul taccuino dopo 30 secondi di partita? Stavo facendo l’elenco della spesa per domani mattina…”.

Napoli; Insigne, continuiamo a crederci – “Sapevamo che era importante fare risultato, ce l’abbiamo messa tutta e ne è valsa la pena: i sacrifici vengono ripagati. Continuiamo a crederci: non dipende solo da noi, ma l’importante è che cominciamo a vincere in Olanda, poi vedremo se il City batterà lo Shakhtar. Sappiamo che è difficile, ma noi dobbiamo fare il nostro”. Lorenzo Insigne si mostra fiducioso, nel corso del programma ‘Premium Champions’, dopo il largo successo sullo Shakhtar. “Problemi al ginocchio? Un leggero fastidio, ma non sono mai stato in dubbio – ha aggiunto Insigne, uscito prima della fine – Gli elogi di Sarri fanno piacere: dal primo giorno che è arrivato mi ha dato fiducia e io cerco solo di ricambiarla con i gol e gli assist”

I gol

Napoli-Shakhtar 1-0: 11′ st, Insigne sterza al centro da sinistra e da fuori area scocca un destro meraviglioso sotto l’incrocio.

Napoli-Shakhtar Donetsk 2-0: al 36′ st, triangolo in velocita’ tra Zielinski e Mertens, il polacco affonda in area e batte Pyatov.

Napoli-Shakhtar Donetsk 3-0: 38′ st, tap-in vincente di testa di Mertens sulla linea di porta dopo che Pyatov si oppone ad Albiol

 

 

Sorgente: Champions League: Napoli Shakhtar 3-0, Azzurri sperano nel miracolo – Calcio – ANSA.it

Leave a Reply

Your email address will not be published.