Nel 2014 l’attrice Jennifer Lawrence fu una delle vittime di un attacco hacker a causa del quale furono diffuse sul web delle foto che la ritraevano nuda. A distanza di anni sta ancora rielaborando quel trauma. In un’intervista rilasciata a The Hollywood reporter ha raccontato come si è sentita nel momento in cui ha scoperto che la sua privacy era stata violata e che tutto il mondo avrebbe potuto vedere le sue foto senza veli.”Non c’era nessuno al mondo che, potenzialmente, non avrebbe potuto vedere quelle foto. Mi sentivo se avessi subito uno stupro di gruppo da parte di tutti gli abitanti di questo maledetto pianeta!”, ha raccontato. Anche persone che lei conosceva bene le hanno confidato di aver visto quelle foto e lei si è vergognata molto: “Non voglio impazzire a causa di questa cosa ma, allo stesso tempo, non posso non pensare che non avrei voluto sapere che anche loro avevano visto le mie foto”.Ma a vedere quegli scatti sono stati davvero in tanti e l’attrice è ossessionata da questo pensiero: “Magari mentre un gruppo di amici era davanti a un barbecue è successo che qualcuno abbia tirato fuori il cellulare e ha fatto vedere quelle foto. Ciò che mi è successo è una cosa davvero difficile da superare”.Anche altre attrici hanno subito il suo stesso attacco hacker: da Kate Upton a Kim Kardashian, da Gabrielle Union a Victoria Justice: “Molte di loro mi hanno contattata per chiedermi di fare causa alla Apple o ad altre aziende che si occupano di tecnologia, ma niente di tutto ciò mi ha dato pace”, ha concluso Jennifer Lawrence.

Sorgente: “Dopo che l’hacker ha diffuso foto di me nuda mi sono sentita come se mi avessero stuprato tutti su questo maledetto pianeta”

Leave a Reply

Your email address will not be published.