Dopo due giganti e altrettanti slalom, la Coppa del Mondo femminile di sci alpino apre la stagione della velocità con una tre giorni a Lake Louise, dove sono in programma due discese libere un superG. Finora la grande protagonista della squadra azzurra è stata Manuela Moelgg, sul podio sia a Soelden sia a Killington, ma ovviamente l’altoatesina non sarà presente in terra canadese.

Chi non ha certamente brillato è Sofia Goggia. Un inizio di stagione difficile per la bergamasca, condizionata anche da qualche problema fisico e da una condizione non al 100%. Anche dall’ultimo gigante di Killington, Sofia è tornata con un problema alla mano, ma per fortuna la radiografia ha escluso qualsiasi tipo di frattura. La speranza è quella che ora la 25enne di Bergamo possa ritrovarsi proprio nelle tre gare veloci di questo fine settimana e cominciare la scalata al podio della classifica generale e alla testa delle due classifiche di specialità in discesa e superG che restano i grandi obiettivi di questa stagione.

La seconda carta che l’Italia può giocarsi, soprattutto in discesa libera in questa stagione, è Johanna Schnarf. Un 2017 molto positivo e culminato con il sesto posto nella classifica di specialità, ma anche un po’ di sfortuna per un infortunio alla spalla poco prima dei Mondiali che ha sicuramente condizionato la sua prestazione nella rassegna iridata.

Chi purtroppo ha sentito in carriera per troppe volte la parola infortunio è Nadia Fanchini, ma ancora una volta la 31enne di Lovere è pronta a tornare al cancelletto di partenza e lo farà già da Lake Louise. Non sarà facile tornare subito competitiva dopo un anno di stop, ma l’obiettivo è quello di arrivare al massimo della forma per le Olimpiadi e Nadia sia in discesa che in superG può davvero puntare ad alti traguardi.

Purtroppo l’Italia ha perso Elena Curtoni per tutta la stagione, perdendo un’atleta competitiva nella velocità sia in discesa che superG. Qualche squillo positivo in stagione potrebbe arrivare anche da Elena Fanchini, Verena Stuffer, Francesca Marsaglia e c’è sicuramente attesa anche per la giovane Nicol Delago.

Federica Brignone (assente in Canada) ha già dimostrato in superG di valere le migliori della specialità e bisognerà capire come la milanese punterà anche sulla discesa, soprattutto in ottica combinata e anche per ottenere punti per la classifica generale di Coppa del Mondo.

Il primo esame sarà a Lake Louise per una squadra azzurra di velocità che vuole essere protagonista per tutta la stagione, con l’evento a Cinque Cerchi sempre e comunque all’orizzonte.

Sorgente: Al via la stagione della velocità: a Lake Luise Italia che punta su Goggia e Schnarf – Lake Louise 2017-2018 – Sci Alpino – Eurosport

Leave a Reply

Your email address will not be published.