La Federcalcio russa ha chiesto all’Uefa che San Pietroburgo ospiti la partita inaugurale dell’Europeo 2020, il torneo continentale la cui fase finale non avrà luogo in un singolo Paese, ma in 13 distinte città europee. Lo ha fatto sapere oggi la Federcalcio europea, che sceglierà il 7 dicembre la città che ospiterà la partita inaugurale. Lo stadio ‘Krestovsky’ di San Pietroburgo ha già ospitato quest’anno la sfida inaugurale e la finale della Confederations e ospiterà sette partite dei Mondiali 2018, tra cui una semifinale e la finale per il terzo posto. Lo stadio di San Pietroburgo, che può contenere 68.000 spettatori, è in lizza con la ‘Johan Cruijff arena’ di Amsterdam, l’Hampden park di Glasgow, lo stadio Olimpico di Roma e l’Eurostadium di Bruxelles (che, a causa dello stallo nei lavori di ristrutturazione, potrebbe però essere sostituto dal Principality stadium di Cardiff o dalla Friends arena di Stoccolma). Le altre città che ospiteranno le partite dell’Europeo sono Baku, Bilbao, Bucarest, Budapest, Copenaghen, Dublino e Monaco di Baviera. La 13/a sede, il Wembley stadium a Londra, ospiterà le semifinali e la finale.

Sorgente: Euro 2020, Russia chiede match inaugurale a S.Pietroburgo – Calcio – ANSA.it

Leave a Reply

Your email address will not be published.