Facebook passa a una “struttura di vendita locale” nei Paesi in cui è presente un ufficio che fornisce supporto alle vendite nei confronti degli inserzionisti locali. I ricavi pubblicitari realizzati col supporto dei team locali non saranno più contabilizzati dalla sede internazionale a Dublino, ma dalla società presente in quel paese. Lo si legge in un post pubblicato nella sua newsroom. Il cambio di struttura comporterà quindi che i ricavi contabilizzati in Italia saranno soggetti alla fiscalità italiana.

I ricavi provenienti da inserzionisti che sono supportati dai team locali saranno quindi contabilizzati localmente in quel paese. Di conseguenza, ma Facebook non lo esplicita nel Post, verranno pagate localmente le tasse relative a quei ricavi.

Facebook, ha aggiunto il Cfo, conta di realizzare il cambiamento nel corso del 2018, con l’obiettivo di completarlo in tutti gli uffici (sono circa 30 in tutto il mondo, ndr) entro la prima metà del 2019. Il cambiamento globale quindi riguarderà anche l’Italia, dove, a quanto si apprende, inizierà già nella prima metà dell’anno prossimo. Il nuovo corso richiederà anche un’analisi delle leggi locali di ogni paese interessato.

“Ogni paese è unico e vogliamo essere sicuri di realizzare questo cambiamento in modo corretto – ha spiegato Wehner -. Si tratta di un grande impegno, che richiederà risorse significative per poter essere attuato in tutto il mondo.

Introdurremo, il più rapidamente possibile, nuovi sistemi e modalità di fatturazione per garantire una transizione agevole alla nostra nuova struttura”.

Facebook ha fatto un cambiamento simile anche nel Regno Unito e in Australia, dove ora contabilizza localmente i ricavi realizzati con il supporto dei team locali. Il quartier generale di Menlo Park (California) continuerà ad essere la sede centrale di Facebook negli Stati Uniti, e gli uffici a Dublino (Irlanda) continueranno ad essere l’headquarter internazionale.

L’Irlanda piange “Una quota enorme dei ricavi se ne andrà via dall’Irlanda”: così il quotidiano ‘Irish Times’ dopo l’annuncio di Facebook.

Secondo il giornale, la decisione farà crollare i proventi fiscali che il gruppo americano garantisce allo stato irlandese. “Ci sarà una riduzione significativa” sintetizza il quotidiano, ricordando che a oggi Dublino incassa ogni anno circa 29 milioni e mezzo di euro. La cifra fornita rispetto ai ricavi che fanno capo alla sede internazionale di Facebook, invece, è molto maggiore: 12 miliardi e 600 milioni di euro.

Il social passa a una “struttura di vendita locale”

Sorgente: La svolta di Facebook, metterà a bilancio i ricavi dove li realizza. Pagherà le tasse nei paesi in cui vende inserzioni pubblicitari

Leave a Reply

Your email address will not be published.