In un paese in cui le megalopoli futuristiche si confondono con la totale povertà ne possono succedere di tutti i colori. Stavolta in Cina è accaduto un episodio che ha lasciato tutti di stucco.Un bambino di dieci anni, la cui foto ha già sconvolto il mondo del web, è arrivato a scuola con i capelli ghiacciati e le mani spaccate dal freddo dopo camminato per quattro chilometri alla temperatura di -9 gradi.Non è la prima volta che uno di questi “liushou” (i cosiddetti bambini “lasciati indietro”) vive momenti al limite dell’immaginazione.Il piccolo è cresciuto in una capanna con i suoi nonni, e i suoi genitori lavorano in città diverse, quindi sono assenti per gran parte del tempo.In Cina quasi 300 milioni di contadini devono abbandonare le campagne per cercare lavoro in catene di montaggio e cantieri.Il piccolo ha candidamente confessato:”Mi piace molto la scuola, possiamo avere pane con il latte a pranzo e si imparano un sacco di cose belle”,Sui social è subito scattata una vera mobilitazione di forze per regalare stufe e giacche ai giovani alunni che frequentano la scuola di zona. Chi ha ancora il coraggio di affermare che il nostro sistema scolastico faccia “rabbrividire”?

Sorgente: Cina: per andare a scuola percorre 4 km a -9 gradi – Radio 105

Leave a Reply

Your email address will not be published.