Dal 14 dicembre arriva nelle sale “Super vacanze di Natale” di Paolo Ruffini. Compilation del meglio dei cinepanettoni, formula che resiste da 35 anni

Un viaggio indietro nel tempo quando si rideva con gusto (e in maniera casareccia). Ce lo fa fare Super Vacanze di Natale (nelle sale dal 14 dicembre), un film di montaggio di Paolo Ruffini con il “best of” dei cinepanettoni che compiono 35 anni. Un fenomeno entrato nel libro dei guinness dei primati. Era il 1983 quando usciva in sala Vancanze di Natalecon Christian De SicaJerry Calà e un giovanissimo Claudio Amendola (non si era ancora formata la coppia storica De Sica-Boldi). Da quel momento l’appuntamento con le risate sboccate era fisso, come il panettone. «Abbiamo fatto ridere milioni di italiani raccontando però le loro debolezze e i loro difetti, l’edonismo craxiano, il berlusconismo, il velinismo, i talk show e tutto ciò che ha volgarizzato l’Italia negli ultimi 35 anni», ha dichiarato il produttore Aurelio De Laurentiis -.

MeganGale_Salvi_Boldi_DAngelo_DeSica

Megan Gale, Enzo Salvi, Boldi, Nino D’Angelo e De Sica in Vacanze di Natale 2000 (1999)

Una formula che ha conquistato il pubblico, ma non la critica.«I film di Natale erano come il menu che ti aspettavi», dice Ruffini, «scurrilità, esibizione delle grazie femminili, cafoneria della borghesia che sorpassava spesso la volgarità dell’ignorante, hit musicali (da Prince a Rod Stewart, dai Queen a Lionel Ritchie, a George Michael ecc. ndr ) e location da sogno erano le pietanze. Tutto questo ha riempito di gioia il pubblico. Oggi manca il senso della risata in una sala piena, manca la dimensione sociale sostituita da quella social. Allora andare al cinema e farsi due grasse risate era una liturgia. Tutto era più leggero, anche i pubblico». Spesso questi film sono stati accusati di eccessiva volgarità,«ma che cos’è la volgarità?» si domanda Ruffini, che è cresciuto con i cinepanettoni , «riprendere una rissa su YouTube o vedere Boldi nudo, che è come vedere Gatto Silvestro?».

LEGGI ANCHE: Fenomenologia del cinepanettone.

La formula di De Laurentiis oggi è entrata in crisi? Per ora il 34° cinepanettone è una compilation con le scene più divertenti e«mitologiche» sottolinea Ruffini, e con gli attori e le attrici bellissime che hanno contribuito a costruire questo fenomeno che ha portato in cassa400 milioni di euro. I nomi sono tantissimi: Diego Abatantuono, Danny De Vito, Enzo Salvi, Ezio Greggio, Massimo Ghini, Michelle Hunziker, Vanessa Hassler, Megane Gale, Victoria Silverstedt, Carol Alt, Ornella Muti, Natalia Estrada, Alena Seredova, Sabrina Ferilli, Manuela Arcuri, Belèn Rodriguez, ecc. ecc. E ovviamente c’è la coppia imprescindibile dei cinepanettoni formata da Christian De Sica e Massimo Boldi:«Una coppia unica al mondo», sostiene Ruffini, «perché nessuno dei due è la spalla dell’altro, entrambi sono protagonisti. Il primo ha una comicità più fisica, da cartoon, il secondo più di situazione». E tutti venivano portati in luoghi strepitosi come le Bahamas, l’India, l’Egitto, New York, Cortina, Beverly Hills, Aspen, Miami e Londra per far sognare, oltre che far ridere, il pubblico.

Sorgente: Si festeggiano 35 anni di cinepanettoni con “Super Vacanze di Natale”

Leave a Reply

Your email address will not be published.