Ancora guai legali per Ed Sheeran: il cantautore è stato per l’ennesima volta accusato di plagio. In questo caso, il brano incriminato è “The Rest of Our Life”, composta da Ed insieme alla sua squadra di autori, Johnny McDaid, Steve Mac e Amy Wadge. Non è finita in un suo album ma, come tanti pezzi firmati da Sheeran, è stata ceduta e poi incisa (con successo) da Tim McGraw e Faith Hill. Il pezzo sarebbe però “una copia spudorata” (parole di chi ha fatto causa a Sheeran) di un’altra canzone precedente.Si tratta di “When I Found You”, di Sean Carey e di Beau Golden, brano composto nel 2014 e poi cantato da Jasmine Rae. I pezzi si somigliano ma, come in tanti altri casi della musica recente, è difficile stabilire il confine tra scarsa originalità, citazione e plagio. In ogni caso, a Ed Sheeran la cosa sta capitando piuttosto spesso. Era successo con “Thinking Out Loud”, “Photograph” e “Shape of You”. Sean Carey e Beau Golden hanno ingaggiato l’avvocato Richard Busch, specializzato in questo tipo di azioni legali: fu lui a dimostrare che “Blurred Lines” di Robin Thicke era copiata da “Got to Give it Up” di Marvin Gaye.

Sorgente: Ed Sheeran colpito da una nuova accusa di plagio – Radio 105

Leave a Reply

Your email address will not be published.