Il più grande esperto di trucco per film horror non avrebbe saputo fare di meglio.Le inquietanti immagini che stiamo per mostrarvi non attingono da un archivio cinematografico ma da una storia incredibilmente reale.Si tratta delle fotografie di famiglia che Pam e Dave Zaring si sono visti consegnare dopo aver pagato 250$ a una fotografa che si definisce professionista. Forse, però, la ragazza è semplicemente molto (fin troppo) creativa, oltre ad avere il gusto dell’orrido.Nel suo surreale capolavoro, infatti, i lineamenti dei volti sono stati letteralmente cancellati da un eccesso di Photoshop. Risultato? La famiglia sembra scampata per miracolo a un incidente atomico, e ciascun componente appare sorridente perché è ancora vivo per raccontarlo, dopo un’opportuna e doverosa ricostruzione della faccia.La coppia non ha resistito all’impulso (forse una pure vendetta per la frode subita) di condividere l’orrido scatto sul proprio account Facebook, dando vita all’ennesimo caso di epic fail fotografico diventato virale. Altro che Il Peggio Della Fotografia Made in Italy e nel mondo. Qui, in quanto a trash, non c’è nulla da scherzare.Ironizzando sull’accaduto, i malcapitati hanno commentato così:“Ok, questo NON è uno scherzo. Abbiamo pagato 2-250$ una fotografa che sosteneva di essere professionista, per delle foto di famiglia. Guardate per favore le foto che DAVVERO ci ha consegnato… Ha detto che le ombre erano davvero forti in quella giornata bellissima, chiara e soleggiata, e che il suo professore non le ha mai insegnato a ritoccare le foto. Sentitevi liberi di condividere, non ho mai riso così tanto in anni e anni!!! Non puoi fare questa roba… ripeto: NON è uno scherzo, questo è il prodotto finale.”Oltre alla totale pulizia dei volti, che non presentano la minima ruga o brufolo nemmeno a guardarli con il microscopio, c’è stato un ritocco ai denti, a metà tra il disegno di un bimbo di 4 anni e il ritratto di un cannibale.E che dire degli occhi? Un pazzo omicida avrebbe un’espressione più rassicurante. Ci vien quasi da rimpiangere il pagliaccio di “It”. Le foto sono state giustamente firmate (il plagio è dietro l’angolo) dall’artista, Lesa Hall. Su Facebook non sono mancate le pagine troll che si cibano proprio di casi come questo. Ecco che anche qui è lecito e appropriato parlare di cannibalismo, così per restare in tema.Ma ricordare un caso analogo accaduto in tema di restauro artistico? Parliamo del lavoro fatto sul quadro di Ecce Homo, il Cristo di Elias Garcia Martinez, targato Cecilia Gimenez, la quale modificò visibilmente il volto di Gesù, rendendolo deforme e pauroso.Ma è il caso di dire a Cecilia di farsi più in là, lasciando spazio alla sua nuova erede. Qui abbiamo a che fare davvero con una serie di Fotografie Segnanti.

Sorgente: Clamoroso errore fotografico per eccesso di Photoshop – Radio 105

Leave a Reply

Your email address will not be published.