Che gli animali siano di grande aiuto ai malati si è sempre saputo, tanto che moltissime persone vengono aiutate giornalmente dalla pet therapy: cani, gatti, asinelli, pony e tanti altri animali che col loro amore e pazienza aiutano persone affette da malattie fisiche e mentali.Gli animali aiutano a superare l’ansia, lo stress, trasmettono calore affettivo, danno sicurezza… sapreste dire di no a un cucciolo di labrador che vi chiede una carezza? Sicuramente no.Purtroppo, troppo spesso, non possiamo avere i nostri amici animale a fianco quando siamo ricoverati in ospedali. In Toscana non è più così. In tutti i presidi ospedalieri dell’Azienda sanitaria Toscana Centro, i pazienti possono ricevere la visita dei propri animali da compagnia, seguendo alcune regole.Il paziente (o i suoi familiari) devono fare richiesta al reparto di degenza, i cui medici valuteranno la compatibilità. Gli animali saranno ammessi solo in orario di visita e dovranno viaggiare con trasportino, guinzaglio, museruola. Possono entrare in ospedale cani, gatti e altri animali domestici di piccola taglia iscritti all’anagrafe animale e coperti da polizza assicurativa che copra danni a terzi e cose.Siamo sicuri che i pazienti dei presidi ospedalieri toscani abbiano accolto con grande gioia la notizia. La guarigione è più facile col proprio cucciolo a fianco!

Sorgente: Empoli: cani e gatti possono entrare in ospedale a far compagnia ai padroni ricoverati – Radio 105

Leave a Reply

Your email address will not be published.