l caso Weinstein continua a seminare ombre intorno a sé.In questo caso non parliamo di una vittima del produttore ma di un’altra storia triste indirettamente legata a lui.Qualche giorno fa si è tolta la vita, Jill Messick, 50 anni. Jill era un ex produttrice della Miramax che aveva lavorato dal 1997 al 2003 nella società del tycoon americano.In questo caso Harvey Weinstein non c’entra perché la donna soffriva da tempo di depressione e disturbi bipolari.Tuttavia in passato anche lei era stata coinvolta nel noto caso di molestie sessuali che ha per protagonista Weinstein. Jill si era schierata al fianco delle vittime e di tutte le donne che avevano accusato il produttore. Ma nonostante queste non erano mancate accuse rivolte anche a lei.Attraverso un comunicato la famiglia della Messick ha dichiarato:«Jill credeva nel Movimento e sosteneva ogni donna che era riuscita a condividere quelle terribili verità su atti così ignobili. Aveva scelto di rimanere in silenzio di fronte alle calunnie di Rose McGowan, che attraverso la stampa si è scagliata contro Weinstein ma anche contro tante altre persone, compresa Jill, perché non voleva sminuire l’importanza delle altre donne che avevano iniziato a condividere i loro drammi. Non voleva che l’attenzione mediatica si alimentasse su di lei, anche a costo di vedere infangata la sua reputazione».Al tempo infatti la McGowan raccontò alla Messick della molestia subita e disse di non essere stata supportata.La famiglia della produttrice invece ha dichiarato:«Jill capì però che Weinstein aveva commesso un atto disdicevole, se non illegale, e ne parlò con i suoi superiori, che le assicurarono avrebbero gestito la vicenda. Più avanti, Rose McGowan venne scritturata da Weinstein e l’accordo venne stipulato senza passare da Jill. Fecero altri film insieme, quindi è evidente che per Jill la questione era stata risolta».La verità ancora una volta non potrà essere approfondita.In ogni caso troppe ombre continuano ad affollarsi intorno a questo caso increscioso.

Sorgente: Jill Messick, ex produttrice di Weinstein, si è suicidata – Radio 105

Leave a Reply

Your email address will not be published.