“Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma”. È la legge dello scienziato Lavoisier, ma stavolta non vogliamo parlarvi di chimica.L’argomento in questione è relativo a qualcosa di molto più vicino alla quotidianità: le chat.In particolare l’amata app di messaggistica WhatsApp, che ha intenzione di introdurre una nuova funzione, anche se molto poco “originale”. Ricordate la celebre piattaforma Windows Live Messenger che permetteva di “stalkerizzare” gli amici a suon di trilli a dir poco disturbanti?Se vi divertivate a far sussultare la gente che non rispondeva ai vostri appelli, ora WhatsApp ha intenzione di venirvi incontro. Raccolta l’eredità del suo illustre predecessore, la chat dal logo verde sta testando una funzione che rivisita proprio il suono molesto che tutti ricordano.Si tratta solo della versione alfa, ma il reporter Gary Cockburn ha annunciato che potrebbe diventare efficace a partire da aprile.La differenza è data dal fatto che su WhatsApp il vostro interlocutore dovrà essere online. In tal caso il suo smartphone vibrerà in modo da non passare inosservato.State già pensando di rendere inattiva la funzione, come siete abituati a fare con le spunte blu? Eh no, non vi sarà concesso.Friendzonati di tutto il mondo, state per ottenere giustizia: è sempre più vicino il momento in cui sarà possibile combattere la piaga di chi visualizza senza rispondere.

Sorgente: WhatsApp vuole inserire la funzione “trillo” per chi ignora i messaggi – Radio 105

Leave a Reply

Your email address will not be published.