L’estate non è solo la stagione del mare, del caldo torrido e dei cocktail rinfrescanti: la bella stagione è anche teatro di eventi musicali open air, grandi o piccoli che siano, di ogni genere, a pagamento o ad ingresso gratuito.
Tra le realtà estive italiane spicca il Metal For Emergency Festival: evento a scopo benefico e ad ingresso gratuito incentrato, come fa intendere il nome, sulla musica appartenente al mondo dell’Heavy Metal.
Il Metal For Emergency nasce nel 2013 e ha avuto luogo fino all’edizione del 2016 a Cenate Sotto in provincia di Bergamo, per poi spostare la propria location a Filago, sempre nella provincia bergamasca. Questo festival ha visto alternarsi sul proprio palco band storiche e giovani del panorama Metal italiano e internazionale di ogni sottogenere di questo mondo. Tra questi nomi spiccano band come Grave Digger, AngelWitch, Rage, GammaRay, Iron Savior, Strana Officina, Pino Scotto, Rhapsody Of Fire, In.Si.Dia e molte altre.
Il Metal For Emergency dalla prima edizione ha fatto tanta strada ed è cresciuto di edizione in edizione a livello di pubblico, mantenendo sempre l’ingresso gratuito e un’ottima qualità di stand gastronomici.
Come ogni anno arriva l’annuncio della nuova edizione del Metal For Emergency che si terrà sabato 4 agosto a Filago (BG): l’headliner sarà un altro nome storico del panorama Metal: i Sepultura.
I Sepultura nascono in Brasile nel 1984, a Belo Horizonte precisamente, grazie ai fratelli Max e Igor Cavalera, rispettivamente chitarrista-cantante e batterista della band. Il nome del gruppo significa “tomba” in portoghese e fu scelto da Max Cavalera mentre traduceva “Dancing On Your Grave” dei Motörhead.
I Sepultura sono considerati tra i maggiori esponenti della frangia estrema del Metal: la band ha infatti attraversato diversi generi, partendo dal Thrash/Death Metal assassino degli esordi ha esplorato in seguito le sonorità latine e le contaminazioni Crossover/Groove/Alternative Metal degli anni 90 che continuano a marcare ancora oggi il loro sound, ormai stravolto rispetto ai primi lavori della band.
Dopo un EP intitolato “Bestial Devastation” uscito nel 1985 in versione split con gli Overdose brasiliani, la band esordisce col primo full length  nel 1986 chiamato “Morbid Visions” dalle fortissime e marcatissime influenze di band seminali come Venom, Celtic Frost e Slayer con una concentrazione di tematiche sataniche nei testi delle canzoni del disco. Coi dischi successivi “Schizophrenia” e “Beneath The Remains” si denota un importantissimo miglioramento nella tecnica strumentale dei musicisti, più maturi rispetto ai primi passi della band e i temi satanici danno spazio a temi sociali e di guerra. “Arise” uscì nel 1991 ed è considerato da molti, insieme al disco precedente, l’apice compositivo della band. Nel 1993 esce “Chaos A.D.” che ha diviso i fan della band a causa di un cambio di rotta più Crossover e Groove, con l’inserimento delle percussioni. Questo cambio di rotta porta all’esplosione commerciale di “Roots” nel 1996 che vede la fusione di elementi Crossover/Alternative con sonorità tipiche degli indigeni brasiliani.
Al culmine del successo commerciale Max Cavalera lascia la band dopo una serie di eventi andando a formare i Soulfly, mentre la sua vecchia band annuncia l’ingresso di Derrick Green come frontman.
I Sepultura salutano il vecchio millennio con “Against”, album di minor successo rispetto ai precedenti, così come il successivo “Nation” del 2001, entrambi malvisti da critica e appassionati della band: ormai sempre più divisi tra chi li ha abbandonati e chi ha continuato ad apprezzarli.
Tra il 2003 ed il 2006 la band fa uscire un EP “Revolusongs” contente alcune cover, un live album chiamato “Live in Sao Paulo” e due dischi “Roorback” e “Dante XXI”.
Il 2006 vede un nuovo terremoto in casa Sepultura: l’abbandono di Igor Cavalera che raggiungerà dopo dieci anni il fratello Max nei Cavalera Conspiracy.
Nel 2009 la band torna con un’altra nuova formazione e pubblica “A-Lex” ispirato al film Arancia Meccanica, nel 2011 esce “Kairos”, nel 2013 è il turno di “The Mediator Between The Head And Hands Must Be The Earth” fino ad arrivare al 2017 e all’uscita del quattordicesimo album intitolato “Machine Messiah”.
Oggi dei veri Sepultura è rimasto poco o niente sia come genere musicale proposto che come formazione, con il solo Paulo Jr rimasto dagli esordi della band, ma sicuramente i Sepultura sapranno infiammare quella fetta di pubblico che mai li ha abbandonati, sul palco del Metal For Emergency 2018, anche questa volta, è bene ricordare, ad ingresso gratuito e, sicuramente, con la solita ottima organizzazione, sperando che il pubblico risponda a questa meravigliosa realtà italiana.


Alessandro Poffa

Leave a Reply

Your email address will not be published.