Esce il 6 settembre nelle sale italiane “Mamma mia! Ci risiamo”, sequel del film di grande successo del 2008 “Mamma Mia!” sempre con un cast stellare – da Meryl Streep a Pierce Brosnan – e le irresistibili canzoni degli Abba. Se per il primo film la produzione aveva scelto la Grecia, in particolare la spiaggia di Kastani sul litorale occidentale di Skopelos, bellissima isola delle Sporadi settentrionali, per girare il sequel il cast si è trasferito sull’isola di Lissa, in Croazia. Se in questi dieci anni Skopelos è stata presa d’assalto da coppie desiderose di celebrare lì il loro matrimonio per ricreare l’atmosfera romantica del film, c’è da scommettere che presto la nuova destinazione per gli innamorati sarà Lissa, o Vis in croato, angolo di paradiso ancora poco conosciuto ma dalla bellezza selvaggia e intatta. Non è un caso che per l’uscita del film le copertine di riviste e settimanali sono tutte dedicate a questo piccolo isolotto al largo della costa dalmata, a due ore di traghetto da Spalato. Le riprese del sequel sono state effettuate soprattutto a Komiza, un piccolo borgo di pescatori a sudovest dell’isola, con i tetti delle case ricoperti da tegole in terracotta e una spiaggetta di ghiaia. Alcune scene sono state girate nel porto principale e in particolare nel ristorantino di pesce “Jastozera”, specializzato in aragoste e trasformato per l’occasione in una taverna greca. Nel film appare in tutta la sua bellezza anche la spiaggia di Stiniva, sulla costa meridionale: è una baia semicircolare di ciottoli bianchi circondata da scogliere scoscese che si raggiunge solo via mare o percorrendo un sentiero molto ripido.

Rimasta sconosciuta al turismo di massa principalmente perché utilizzata come base militare fino al 1989, l’isola di Lissa, grande appena 90 chilometri quadrati, regala scorci, spiagge e villaggi bellissimi. Il capoluogo Vis è formato da due centri: Kut, il borgo più antico e suggestivo con il labirinto di vicoli lastricati che si diramano intorno alla chiesa e dove antiche case di pescatori si alternano a palazzi veneti, e Luka, che ospita il porto con la marina. Una lunga strada costiera li unisce in una passeggiata panoramica e romantica dove, tra un susseguirsi di localini e trattorie di pesce, lo sguardo spazia dal colore turchese e smeraldo del mare al verde delle colline che digradano dolcemente nell’acqua. Un altro centro da scoprire è Komiza, un villaggio di pescatori sul lato occidentale dell’isola: arrivarci lungo la tortuosa strada panoramica è un’esperienza da fare per le vedute mozzafiato a strapiombo sul mare e per le colline ricoperte di vigne nane, di ulivi e di erbe selvatiche, intervallate da piccoli borghi in pietra. La costa e i ricchi fondali di Lissa sono i veri protagonisti dell’isola: ricca di anfratti, piccole insenature, calette e spiagge bianche, è un susseguirsi di scorci da scoprire prendendo a noleggio una barca o un gommone e immergendosi nelle sue acque limpide e invitanti.
Durante le riprese del film gli attori hanno alloggiato nelle ville e sugli yacht nei dintorni di Kut, dove si trova anche il famoso albergo San Giorgio, piccolo ma ricco di fascino. C’è da scommettere, però, che molti altri hotel e ville spunteranno sugli opuscoli turistici pronti a ospitare i visitatori di Lissa sulle note degli Abba e stregati dalle avventure amorose di Meryl Streep, Pierce Brosnan, Colin Firth e Amanda Seyfried.

Per maggiori informazioni: https://croatia.hr/it

Sorgente: “Mamma mia! Ci risiamo” diventa croata – Nel Mondo – ANSA.it

Leave a Reply

Your email address will not be published.