“Fino al 7 novembre avremo tempo piovoso con rischi elevati sulle regioni tirreniche e settentrionali. Questo tempo da paura non è finito”. Mario Giuliacci è intervenuto ai microfoni di Rai Radio2 nel corso del format “I Lunatici”, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, in diretta ogni giorno dall’1.30 alle 6.00. Il meteorologo ha parlato del meteo nei prossimi giorni, ha ricordato i suoi esordi e di quelle volte in cui tentarono di convincerlo a candidarsi in politica.

“Attenzione, prima di spostarvi informatevi, perché rischiate di andare incontro a situazioni che vi potrebbero far trovare in estremo disagio e in estremo pericolo. Bisogna seguire le allerte della protezione civile”, dice a Radio 2 a proposito del meteo, “Mi sto specializzando nelle previsioni a media scadenza, quelle che arrivano fino a dieci giorni. Dire che non siano attendibili è un luogo comune. Oltre i tre giorni le previsioni sono ‘diversamente attendibili’. Una previsione fino a tre giorni ha una attendibilità del 90%, al decimo giorno del 65%. Resta comunque affidabile. Oltre i dieci giorni, invece, non si fanno previsioni”.

Giuliacci ha parlato di fenomeni di maltempo che si sono abbattuti sull’Italia: “C’è un effettivo cambiamento del clima nel nostro Paese. Rispetto agli anni ’70 l’autunno italiano ha visto aumentare la propria temperatura di cerca 2 gradi. Sembra niente, in realtà è tantissimo. Significa tanto calore in più immagazzinato al suolo e il calore è il carburante che alimenta i temporali e le piogge torrenziali che abbiamo visto in questi giorni. I fenomeni rispetto a trent’anni fa sono aumentati in numero e in intensità. Per questo è lecito preoccuparsi”.

Il meteorologo era diventato un tormentone su Striscia La notizia. Per un anno Greggio e Iacchetti hanno salutato sempre con la smorfia della “buonasera” i telespettatori. Quel successo ha attirato l’attenzione su di lui, tant’è che qualcuno voleva candidarlo in politica: “Hanno provato tante volte a farmi candidare. Mi hanno proposto di fare il deputato, e ho detto no. Poi mi hanno chiesto di candidarmi a sindaco della mia città, Segrate, dove abito e dove hanno sede reti Mediaset e altre grandi realtà. Ho detto di no perché non mi sento idoneo a svolgere un compito così”.

 

Sorgente: “Il tempo da paura non è finito: pioverà fino al 7 novembre”. Le previsioni di Giuliacci | L’Huffington Post

Leave a Reply

Your email address will not be published.