“Con Gattuso mi sono messaggiato, gli ho detto che quello che dico lo dico col cuore da tifoso, non voleva essere un attacco al mister”. Lo ha detto il ministro dell’interno Matteo Salvini tornando a parlare, alla presentazione del libro di Lilli Gruber, della sua polemica con l’allenatore del Milan.

“Lui fa l’allenatore io il ministro ma da milanista, io due cambi l’avrei fatti.. però è un grande”, ha affermato in precedenza Salvini. “Gattuso è il miglior allenatore che il Milan possa avere e io ho parlato da tifoso. Diciamo che magari con qualche cambio sarebbe però finita in maniera diversa”. Così il ministro dell’Interno torna sulla polemica con Rino Gattuso dopo il pareggio di ieri contro la Lazio. “Ho immensa stima – ha spiegato – per Gattuso come calciatore e allenatore. Quando ieri sull’1 a 0 l’allenatore della Lazio ha fatto tre cambi con tre uomini freschi e noi non abbiamo fatto manco un cambio nonostante ci stessero pressando da venti minuti ho parlato da tifoso”.

La polemica – Un pareggio che lascia tutto invariato nella lotta Champions. Lazio e Milan si spartiscono la posta all’Olimpico, ma per un soffio i rossoneri non trovavano il successo esterno, colpa di un gol di Correa allo scadere. Al termine del match, intercettato da alcuni cronisti, il vicepremier Matteo Salvini, noto tifoso milanista e con sciarpa rossonera al collo, ha ammesso di essersi divertito ma non ha mandato giù certe scelte di Gattuso: “Certo, col senno di poi, ma non capisco per quale motivo non abbia fatto cambi. Erano stanchi…”, le parole dell’esponente del governo.

In conferenza stampa è arrivata, piccata, la replica del tecnico milanista. Evidentemente irritato per il fatto che questa sia stata solo l’ultima di una lunga serie di ‘incursioni’ di Salvini sulla sua squadra del cuore: “Salvini si lamenta perché non ho fatto cambi? Sentite – ha sbottato Gattuso – io non parlo di politica perché non capisco nulla. A Salvini dico di pensare alla politica perché con tutti i problemi che abbiamo nel nostro Paese, se il vicepremier parla di calcio significa che siamo messi male”. Quindi Gattuso ha aggiunto: “Questo è un Paese incredibile – ha rimuginato -: Salvini si lamenta perché non ho fatto i cambi… Ha cominciato con Higuain, ora è un’abitudine, poi i biglietti del derby, continuiamo così allora”.

Gattuso, chiacchiere su Higuain ma lui molto serio  – Ieri ha risposto con un’entrata dura, come quando giocava, a Matteo Salvini; oggi Rino Gattuso torna ad occuparsi ‘solo’ del Milan. E comunque lo fa difendendo Gonzago Higuain dalle critiche dell’ultimo periodo tra le quali ci sono state anche quelle del vicepremier tifoso del Milan. “Ho visto il Pipita tranquillo in questa settimana. Ci sono tante chiacchiere su di lui ma sta lavorando con grande serietà: anche oggi si è presentato nel giorno di riposo”, ha detto il tecnico rossonero in un’intervista a Milan Tv, pubblicata sul sito del club. Squalificato in campionato, Gonzalo Higuain giovedì guiderà l’attacco del Milan che contro il Dudelange può conquistare i sedicesimi di Europa League. “Gonzalo giocherà, e speriamo di recuperare anche Cutrone: proveremo a giocare con due punte. E’ una partita da vincere a tutti i costi, dobbiamo fare meno fatica possibile e portarla a casa”, ha chiarito Rino Gattuso

Sorgente: Da Salvini sms di pace a Gattuso: ‘Parlo col cuore’ – Sport – ANSA.it

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.