In Cina i primi esseri umani geneticamente modificati: sono immuni all’HIV

In Cina pare sia stato effettuato un esperimento che potrebbe rappresentare un grosso passo avanti per la scienza, ma allo stesso tempo anche un grosso rischio, senza contare le complicazioni etiche che ne potrebbero conseguire: uno scienziato cinese, He Jiankui, avrebbe creato i primi esseri umani geneticamente modificati.

Si tratterebbe di due gemelline che sarebbero nate un mese fa: il loro DNA sarebbe stato modificato con un “nuovo potente strumento” capace di riscrivere il codice genetico umano. L’obiettivo dello scienziato era quello di conferire alle due piccole un tratto genetico che pochi esseri umani hanno in natura, ossia l’essere immuni dalle infezioni da HIV, il virus dell’Aids.

L’esperimento è stato descritto nel dettaglio in un dossier della Southern University of Science and Technology di Shenzhen, nel sud della Cina, documento che è poi stato reso noto dalla rivista del Massachusetts Institute of Technology (Mit). L’esperimento è stato condotto alterando gli embrioni di sette coppie durante i trattamenti per la fertilità: una sola gravidanza è giunta a termine; i genitori delle due gemelline hanno preferito rimanere anonimi e non è stato rivelato nemmeno il luogo dove sarebbe avvenuto l’esperimento.

Nell’articolo pubblicato dal Mit si legge che si attendono ancora conferme sui risultati ottenuti da questo progetto, che comunque sarebbe stato approvato da un comitato etico; tuttavia, restano molti dubbi e dissensi nella comunità scientifica internazionale nei confronti di esperimenti che prevedano modifiche al DNA umano. Uno scienziato americano che ha partecipato al progetto ha dichiarato che è stata utilizzata una tecnica di genoma-editing vietata negli Stati Uniti, proprio perché modificare il DNA potrebbe comportare il danneggiamento di altri geni con conseguenti rischi per le generazioni future.

 

Sorgente: In Cina i primi esseri umani geneticamente modificati: sono immuni all’HIV – Radio 105

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.