Venezia, due vigili multano il papà di un bimbo che andava in monopattino

Il 19 settembre scorso, in Piazza San Marco a Venezia, due Vigili Urbani hanno multato il papà di un bimbo di nemmeno 5 anni perché il piccolo stava utilizzando un monopattino in una zona dove non è consentito.

Jacopo Caruti è il padre del bimbo ed è anche il proprietario di un’osteria che si trova proprio in Piazza San Marco: l’uomo era appena uscito dal locale e si stava dirigendo verso casa insieme alla moglie e al figlio che in quel momento stava utilizzando un monopattino per spostarsi al fianco dei genitori.

Vicino alla Torre dell’Orologio, la famiglia è stata fermata dai Vigili Urbani che si sono rivolti a loro in inglese: “Quando hanno capito che ero veneziano mi hanno chiesto se non sapevo che è vietato andare in monopattino – ha raccontato Caruti – lo so che c’è un regolamento, ma mio figlio non stava correndo come un pazzo in mezzo alla gente, noi andavamo a passo d’uomo. Sono stato educato ma me la sono presa perché stavano fermando me e un bambino di neanche 5 anni che poi mi ha chiesto se doveva andare in prigione”.

Tra l’uomo e i vigili è quindi nato un diverbio: “Ho spiegato le motivazioni per le quali non ritenevo giusto quel trattamento – ha raccontato ancora il papà del piccolo –  poi mi hanno chiesto le generalità e le hanno scritte su un post-it, perché non avevano la carta per fare il verbale. Sono andato via arrabbiato, ma pensavo fosse finita lì“. Circa due mesi dopo, invece, l’uomo ha ricevuto la multa di 66,80 euro e ancora oggi non riesce a credere a quanto sia accaduto.

L’attuale regolamento del Comune di Venezia, in effetti, vieta l’utilizzo dei monopattini in tutta la città e attualmente è in corso di approvazione un nuovo provvedimento che ne vieterà l’uso solo sopra ai 10 anni, tutelando soprattutto le zone più frequentate come San Marco e Rialto. Nel verbale della multa in questo caso si legge: “La persona generalizzata consentiva che il figlio minore utilizzasse un acceleratore di velocità (monopattino) in prossimità della piazzetta dei Leoncini”.

La notizia ha fatto il giro del web scatenando le polemiche degli utenti dei social che si sono scagliati contro la decisione dei Vigili Urbani: “Rispetto il lavoro dei vigili – ha continuato il papà – ma queste cose non mi va di sentirle. In Piazza San Marco c’è la delinquenza, ci sono i venditori irregolari di tutte le nazionalità e sì, se proprio vogliamo trovare il pelo nell’uovo, non si va in monopattino”.

Alle rimostranze di Caruti ha poi risposto il Comandante dei Vigili Urbani di VeneziaMarco Agostini, il quale ha ribadito chiaramente che il regolamento vieta l’utilizzo dei monopattini; tuttavia, ha anche spiegato che in effetti in questa vicenda ha avuto un peso anche l’inesperienza degli agenti intervenuti, dato che uno dei due era in servizio da soli due mesi, mentre l’altro da appena 5 giorni: “Dunque non avevano la necessaria flessibilità di chi ha trent’anni di esperienza alle spalle – ha spiegato il Comandante – le polemiche dei cittadini? La città decida ciò che vuole, ma quel regolamento è nato dalla richiesta di dare una salvaguardia particolare alla piazza, si può modificare ma deve essere il consiglio comunale a farlo“.

 

Sorgente: Venezia, due vigili multano il papà di un bimbo che andava in monopattino – Radio 105

Leave a Reply

Your email address will not be published.