In occasione della 65esima edizione della 3Tre a Madonna di Campiglio, Radio Enjoy, grazie alle fotografie di Paolo Bisti, vi porterà alla scoperta di questa meravigliosa gara del circuito Audi Fis Ski World Cup.

 

Come mai 3tre?

Semplice: la prima edizione della 3Tre è datata 19 gennaio 1950, quando l’evento si sviluppò su tre gare, tutte disputate sulle montagne trentine, realizzando appieno il significato del proprio nome: “3Tre”, ovvero tre gare in Trentino. Per l’edizione numero 1 furono la Paganella, l’altopiano di Folgaria e il Monte Bondone a fare da palcoscenico per discesa, slalom e gigante, con Zeno Colò che fece propri sia la discesa libera che lo slalom, cedendo il passo (perché costretto a partire per i Mondiali di Aspen) a Vittorio Chierroni nel gigante e a Hermann Nogler nella classifica combinata.

 

La 3Tre è stata la prima gara italiana a messa nel circuito di coppa del mondo, più “vecchie di lei” solo le seguenti:

 

L’Italia può andare fiera dei suoi sciatori nelle edizioni di questa gara: gli appassionati ricorderanno la tripletta nel 1976 tutta tricolore con Gustav Thöni davanti a Piero Gros e Fausto Radici.

 

Nel 1986 Ivano Edalini riesce per 19 centesimi a vincere davanti ad un già plurivittorioso Ingemar Stenmark. Alberto Tomba poi è insuperabile nel 1987, 1988, 1995: tre vittorie molto importanti sia perché in Italia, sia perché gli hanno permesso di portare il proprio palmarès ad un totale di 50 vittorie in coppa del mondo.

Nel 1998, infine, la 3tre diventa una gara notturna ed inizia il lungo duello tra Giorgio Rocca e Bode Miller, fino ad arrivare a quello acceso tutt’ora tra due mostri dello sci: Marcel Hirscher e Henrik Kristoffersen.

 

Curiosità:

<< “una combinata di tre discipline come mai era accaduto nel mondo, e tre gare sui monti di Trento fu la prima dicitura, che però bisognava rendere fulminea. La sintesi avvenne durante una delle prime riunioni del Comitato, avanzai l’ idea, enunciai alcune proposte, il tesoriere (ma in cassa non c’ era ancora una lira…) Camillo Rusconi, gran sportivo afflitto da balbuzie, chiese la parola e disse: «Ha… ra…gione il Rolly, tre… tre… tre…nto». Alt! lo bloccai: «La chiamiamo 3Tre». E così fu. Un’ invenzione fortunata e un albo d’ oro invidiabilissimo. >>

  • Il canalone Miramonti, dove si disputa la gara, si tuffa nel paese ed è uno spettacolo sia per il panorama che per l’intrattenimento.

  • Nel 2015 quando il drone cade quasi su Hirscher si superano i 4 milioni di audience, molti di più rispetto a quelli di Kitzbuhel di quello stesso anno.

  • Il 22 dicembre è il compleanno del presidente del comitato di organizzazione delle 3Tre, Lorenzo Conci.

Programma 2018:

  • Venerdì 21/12:

–> estrazione pettorali in piazza Sissi

  • Sabato 22/12:

–> prima manche ore 15:45 e seconda 18:45(ricordiamo che gli orari sono stati variati rispetto all’anno passato per evitare che coincidessero più eventi sportivi sulle emittenti televisive e creare maggior audience)

–> “3Tre Hour” nell’intervallo tra le due prove in piazza Sissi

–> “3Tre PartyNight” dopo la gara in piazza Sissi.

 

La vendita dei biglietti è aperta sul sito www.3trecampiglio.it.

 

Vi aspettiamo in numerosi!

Has one comment to “3Tre Madonna di Campiglio”

You can leave a reply or Trackback this post.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.