"Non lavoro con chi molesta donne": Emma Thompson lascia un film

Emma Thompson ha deciso di abbandonare il film per il quale stava lavorando a causa del coinvolgimento nel progetto del regista e sceneggiatore John Lasseter, già premio Oscar con “Toy Story”, vincitore di un Golden Globe per “Cars” e genio delle pellicole di animazione. Il motivo, scritto in una lettera poi pubblicata sul Times, è il seguente: “Perché una donna dovrebbe lavorare per un uomo che per decenni ha toccato le donne in modo inappropriato, se l’unico motivo per cui ora non lo fa è perché nel suo contratto c’è scritto che deve comportarsi in modo professionale?” Lasseter, infatti, è rimasto coinvolto in uno scandalo di abusi sessuali nei confronti di alcune donne. Avrebbe avuto con loro dei “comportamenti inappropriati”.

L’attrice non vuole lavorare con chi molesta le donne e prende una posizione da vera donna solidale, anche se questo vuol dire abbandonare le riprese di un film. La pellicola per la quale stava lavorando era d’animazione, “Luck”, ed Emma doppiava uno dei personaggi.

La Thompson ha poi concluso: “Mi spiace dover abbandonare il progetto, perché voglio molto bene il regista Alessandro Carloni, penso sia incredibile. Ma posso solo fare ciò che penso sia giusto fare in questo periodo difficile di transizione e di aumento della coscienza collettiva. Sono consapevole che le cose non possono cambiare nel giro di una notte, o di un anno. Ma sono anche consapevole che se persone come me, che si sono fatte avanti, non iniziano a prendere decisioni di questo tipo allora le cose difficilmente cambieranno a un ritmo accettabile perché si arrivi a proteggere la generazione di mia figlia“.

 

Sorgente: “Non lavoro con chi molesta donne”: Emma Thompson lascia un film – Radio 105

Leave a Reply

Your email address will not be published.