Dall’Apple II al Commodore Pet 2001, dall’Olivetti Programma 101 del 1965 all’Altair 8800, il primo personal computer maneggevole e basso costo che rivoluzionò il mercato nel 1975. In mostra a Roma, il 27 e 28 aprile, una delle più grandi raccolte di computer che hanno fatto la storia del Pc.

Al Vintage Computer Festival si potranno conoscere e provare tanti esemplari d’epoca e rarità tuttora funzionanti che risalgono a metà anni Sessanta e vanno fino al 1990. Ci sono pure l’Imsai 8080, il computer di War Games, ma anche l’Osborne 1 il primo computer portatile, l’IbmApple Lisa e Macintosh, Commodore Vic20 e 64, Sinclair SpectrumAtari, Amstrad, i dimenticati MSX e tanti altri dispositivi poco conosciuti ai non addetti ai lavori.

Durante la manifestazione, oltre a poter vedere pezzi storici e rarità si potrà assistere a workshop e incontri. Ospite d’onore Liza Loop, pioniera americana della didattica digitale. Autrice di libri e manuali di informatica, è famosa per l’uso innovativo dei pc nelle scuole e per le sue riflessioni filosofiche sull’apprendimento multimediale. Nel 1975 ha creato a San Francisco due centri computer aperti al pubblico.

Il festival è organizzato dal Vintage Computer Club Italia (membro della Vintage Computer Federation Usa) che promuove a livello nazionale la conoscenza della storia dei personal computer. Si tiene nel Complesso Ex Cartiera Latina, in Via Appia Antica a Roma.

Sorgente: Da Apple a Commodore, a Roma tutti i computer vintage – Hi-tech – ANSA

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.