Dopo lunga attesa è finalmente arrivato il verdetto della Corte di Oslo in merito alle richieste di Henrik Kristoffersen (utilizzo del logo Red Bull sul casco) nei confronti della federsci norvegese Norge Skiforbund, richieste che sono state respinte.

Secondo quello che riportano in queste ore i media norvegesi, la Corte ha dato ragione alla federsci norvegese, definendo “adeguata” e “bilanciata” la distribuzione dei diritti tra atleti e federazione, ovvero tra quello che la federazione può richiedere e gli accordi che possono essere stretti dai singoli atleti.

Subito la federsci norvegese ha diramato un comunicato sul proprio sito internet per sottolineare la vittoria, definita “importante non solo per la federazione ma per tutto lo sport norvegese.” La corte dunque ha stabilito che la federsci aveva tutti i diritti di negare a Kristoffersen di siglare un accordo con Red Bull.

Intervistato dalla NRK il campione ha commentato: “Sono molto dispiaciuto per questa sentenza, ma rispetto che la corte sia arrivata a una conclusione diversa da quello che reputo giusto. Ero conscio di essermi imbarcato in un discesa ripida ora dovremo leggere con calma la sentenza e valutare l’opportunità di rivolgersi alla Corte d’Appello.

rgente: Caso Kristoffersen:tribunale respinge le richieste – Fantaski.it

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.