Morgan, bloccato lo sgombero dei beni: lo decide il Tribunale

Lo sgombero forzato di tutti i beni interno alla casa di Morgan, a Monza, è stato bloccato dal Tribunale Fallimentare di Monza. A comunicare la notizia lo stesso cantante, che in una nota stampa ha detto: “I magistrati stanno agendo in modo inaspettatamente riguardoso del valore contenuto nella casa gialla“.

Le opere d’arte, quindi, i manoscritti e i dischi di proprietà di Marco Castoldi, non si muoveranno dall’abitazione, che è stata pignorata a seguito del mancato pagamento degli alimenti alle figlie. L’artista si era opposto con tutte le sue forze e, tramite il suo avvocato Roberto Iannacone, ha iniziato una lunga battaglia per salvaguardare l’arte e lo scrigno in cui questa era custodita.

Tutto quello che c’è dentro, la tecnologia e i teatrini di legno, la costumeria di scena, gli arredi autocostruiti, le scritte sui muri, i quadri, le fotografie, tutto, tutto rimane dove sta“, ha continuato l’ex leader dei Bluvertigo. “Quando io e pochissimi amici abbiamo gridato ‘giù le mani dall’arte’ evidentemente non lo abbiamo fatto invano, perché chi ci doveva ascoltare lo ha fatto. Se ne riparla al processo, il 6 agosto“.

In molti hanno sostenuto il cantautore, dandogli il sostegno per aiutarlo a superare questa situazione. Uno fra tutti, che è passato anche ai fatti, è stato Vittorio Sgarbiche gli ha offerto una casa a Sutri, cittadina di cui è sindaco.

 

Sorgente: Morgan, bloccato lo sgombero dei beni: lo decide il Tribunale – Radio 105

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.