"Se mostri il seno bevi gratis": infuria la polemica sul cartello di un bar

«Noi non siamo un locale normale e come tale proponiamo giochi per le nostre bellissime e simpaticissime clienti». Su un foglio plastificato appeso alla spina della birra al bar Da Angelo a Treviso, si offrono alcolici gratis proporzionati alla taglia del reggiseno. «Se fai vedere il seno vinci: 1 shot per la taglia 1°, 2 shot per la taglia 2°…».

clienti abituali del piccolo bar neanche lo notano più: è lì da anni. Ma qualche giorno fa il cartello è saltato all’occhio di un avventore di passaggio, lo psicoterapeuta Andrea Sales, che lo ha fotografato, è andato via dal locale indignato e ha postato lo scatto sulla sua pagina Facebook.

Nella lunga didascalia che accompagna il post, Sales attacca il giovane titolare denunciando quel cartello, riconoscendovi una “disarmante squalifica per la donna, misurata addirittura per taglia di reggiseno o per disponibilità sessuale“. Lo psicoterapeuta rincara la dose, vedendo in quelle parole “una forma di violenza così sottile da diventare uno stupro lento e continuato“.

A riportare la notizia è Il Corriere del Veneto. Come accade sempre, anche in questo caso l’opinione della rete si è divisa: da una parte c’è chi difende il titolare parlando di una innocente goliardata, dall’altra c’è chi lo accusa ferocemente additando il cartello come offensivo e oltraggioso.

Angelo, il titolare, diventato suo malgrado famoso ora che è al centro delle polemiche, ha raccontato che quel cartello è lì da sei anni e nessuno si è mai scandalizzato prima. Poi invita i giornalisti a parlare con i suoi clienti, che sono proprio i primi a difenderlo, chiedendo: “Ma come può qualcuno anche solo immaginare che non sia ironico?“.

 

Sorgente: “Se mostri il seno bevi gratis”: infuria la polemica sul cartello di un bar – Radio 105

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.