Epidemia di salmonella in USA a causa dei baci a  galline e polli

Capita sempre più spesso ormai che gli animali da cortile vengano trattati come i cani e i gatti che abbiamo in casa. O peggio, come persone. Bacetti e coccole sono all’ordine del giorno. Ma non tutti sanno che dietro questo atteggiamento si nasconde un grande rischio: quello di contrarre la salmonella. Questo è quello che successo in USA, dove è scoppiata una vera e propria epidemia.

Dallo scorso gennaio ad oggi, sono state contagiate oltre 1000 persone. Secondo una ricerca condotta dal Centers for Disease Control and Prevention (Cdc), il 25% dei contagi riguarderebbe bambini al di sotto dei 5 anni, che si limitano meno quando vedono un pulcino aggirarsi in giardino. Inoltre, ci sono stati circa 175 ricoveri e un decesso.

È vero gallinepollianatre e oche sanno essere davvero tenerissimi e la voglia di coccolarli è tanta. Bisogna fare attenzione però. Basta, come suggeriscono i medici, di tenerli fuori dalla propria abitazione e di lavarsi le mani ogni volta si entra in contatto con loro. E ancora, è vietato baciarli e strofinarsi le piume su viso, naso e bocca: il rischio di contagio in questi casi, infatti, è molto alto.

Insomma, gli animali da cortile devono stare in cortile. Coccolate una persona, che non fa mai male alla salute!

 

Sorgente: Epidemia di salmonella in USA a causa dei baci a galline e polli – Radio 105

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.