Bullismo: uccide il suo aguzzino 50 anni dopo durante la rimpatriata di classe

L’episodio è avvenuto in Thailandia, durante una rimpatriata di classe. Un uomo di quasi 70 anni, Thanapat Anakesri, ha ucciso (a distanza di quasi 50 anni dalla fine della scuola) quello che allora era il suo aguzzino e dal quale subiva continue vessazioni e atti di bullismo.

A quanto pare quelle violenze non sono mai state dimenticate dalla vittima. A riportare la notizia è stata la testata l’Unione Sarda.

Secondo la fonte, i vecchi compagni di scuola avevano deciso di riunirsi per la classica rimpatriata di classe a distanza di circa 50 anni dalla fine della scuola.

La vittima degli abusi aveva anche parlato con l’organizzatore della rimpatriata dei suoi trascorsi con il bullo, ma nessuno avrebbe mai immaginato che sarebbe finita così.

Durante la festa, mentre tutto sembrava tranquillo, Thanapat Anakesri ha deciso di affrontare l’ex aguzzino. Gli ha ricordato le vessazioni e le violenze quotidianamente subite e ha preteso le sue scuse. Dal canto suo, però, l’ex bullo non solo si è rifiutato di chiedere scusa, ma ha dichiarato di non ricordare affatto quegli episodi. Così Anakesri ha estratto la pistola e gli ha sparato, per poi darsi alla fuga.

 

Sorgente: Bullismo: uccide il suo aguzzino 50 anni dopo, durante la rimpatriata di classe – Radio 105

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.