Altro

Le radio minori più ascoltate d’Italia

Ogni anno, in due attesissimi appuntamenti, un’indagine dal nome Radio Ter si occupa di fotografare lo stato della radiofonia in Italia, descrivendo l’ascoltatore tipo, le sue preferenze in fatto di ascolti, le fasce orarie preferite per collegarsi alle stazioni e naturalmente la classifica dei network più ascoltati. Le certezze e le sorprese I primi posti della classifica sono più o meno contesi sempre dai soliti player: Radio 105, Radio Deejay, Radio Italia, RTL 102.5, RDS. È scavalcando le prime dieci posizioni, però, che si incontrano vere sorprese, e questo focus è dedicato alle Cenerentole della situazione, quelle emittenti regionali che grazie a una penetrazione sul territorio davvero capillare riescono comunque a essere seguite da milioni di persone ogni giorno. Radio Sportiva Il fenomeno delle “sports radio” è ben documentato, e nelle varie città italiane ci sono manciate di piccole stazioni che si occupano di calcio (per lo più) in tutti i propri pr... Scopri di più...

Ridere alla radio, da Cordialmente a Lundini

C’è una lunghissima tradizione comica che è strettamente legata alla storia della radio italiana. Questa lunga consuetudine ha le sue origini nell’utilizzo originario di questo mezzo di comunicazione, quando non esistendo ancora la tv si usava l’invenzione di Marconi per l’intrattenimento e venivano trasmessi lavori teatrali: non solo drammi ma anche commedie. Passare dalle commedie ai varietà con sketch e imitazioni fu un passaggio fluido, specialmente nel secondo dopoguerra: pensiamo alle fantasie radiofoniche, i contenitori dove si potevano ascoltare comici poi passati alla televisione (uno su tutti: Alighiero Noschese). Da Alto Gradimento a Lo Zoo di 105 In questo contesto si inseriscono Gianni Boncompagni e Renzo Arbore, che insieme a un gruppo di altri amici famosi creano nel 1970 il contenitore “Alto Gradimento”: la comicità alla radio cambia per sempre, grazie al ricorso all’improvvisazione e a testi che oggi troveremmo innocui ma che... Scopri di più...

Un mondo a parte: le radio universitarie italiane

Un approfondimento a parte va dedicato a un fenomeno che altrove è assolutamente mainstream ma che in Italia è ancora di nicchia, nonostante le sue dimensioni: stiamo parlando delle radio universitarie. Non chiamatele copie Nate sulla scia delle più famose college radio del mondo anglosassone, sono vere e proprie stazioni radiofoniche che trasmettono da e per gli atenei e i loro iscritti (nulla vieta di collegarsi anche se si è più grandi, ovvio). Per lo più, i loro programmi sono tutti online e le eccezioni sono un caso rarissimo. Caso esemplare è Radio Cusano Campus, che invece trasmette anche in FM. Sarebbe ingiusto pensare alle radio universitarie di casa nostra come a un semplice scimmiottamento di quelle, per esempio, statunitensi: oltre alla musica, le loro trasmissioni si occupano di politica, di attualità, con palinsesti che non hanno nulla da invidiare alle radio “da grandi”. Il caso RadUni È importante in questa analisi ricordare il network RadUni, associazion... Scopri di più...

Chi sono i conduttori radiofonici più pagati?

Sapendo quanti milioni di persone ascoltano ogni giorno la radio, è inevitabile e anche naturale voler sapere quanto guadagnano i conduttori più amati, quelli legati a programmi ormai entrati nella storia dell’intrattenimento. La sorpresa è che se anche possiamo raccontarvi con dovizia di particolari i guadagni di speaker stranieri, lo stesso non si può fare per quelli di casa nostra: la legge sulla privacy non lo consente. Per tipi come Linus, Marco Galli o Anna Pettinelli si possono fare delle supposizioni: ma sono comunque briciole paragonate alle cifre dei personaggi che stiamo per andare a presentarvi! Howard Stern, la star della radio USA Dopo la morte nel 2021 di Rush Limbaugh, discusso presentatore radio vicino ad ambienti di destra della politica USA, è stato Howard Stern a raccogliere la palma di conduttore più pagato al mondo: circa 95 milioni di dollari all’anno i suoi guadagni. Stern è famoso per le sue trasmissioni a ruota libera, dove si chiacchiera più che... Scopri di più...

Le migliori app per l’ascolto della radio via internet

Altrove su questo sito non sono mancate le lodi alle stazioni radio contemporanee, capaci di innovarsi e rinnovarsi trasmettendo anche in tv, su internet e dotandosi di app per stare al passo coi tempi. È anche vero, però, che i nostri dispositivi smart spesso non hanno la capacità per tenere installate più app di più network, e a volte si sente la necessità di avere un solo software che ci permetta di ascoltare più emittenti contemporaneamente. È per motivi di praticità, allora, che abbiamo messo insieme una breve lista di download consigliati che svolgono egregiamente proprio questo compito: fare da radio sul telefono (o tablet). Tunein Radio, la più “antica” Disponibile sia per Android che iOS, è stata un po’ la capostipite fra le app radiofoniche, ed esiste in una versione base e in una “pro”. L’unico difetto è che il funzionamento, fra radio e podcast disponibili, potrebbe sembrare poco intuitivo. Radiolive: anche per i podcast I podcast sono... Scopri di più...

L’ascolto della radio via app

La radio ha compiuto e superato i 120 anni. Un traguardo memorabile che ha messo in crisi altri tipi di media eppure non sta scalfendo questo particolare mezzo di comunicazione. Lasciamo alla televisione o alla stampa i problemi a tenere il passo con i nuovi linguaggi e le nuove tecnologie: negli ultimi anni la radio ha affrontato cambiamenti epocali praticamente senza battere ciglio. Mai la cosa è stata tanto evidente come nel caso della disponibilità delle radio a utilizzare mezzi diversi da se stesse per arrivare a un nuovo pubblico. Lo abbiamo visto dapprima con le trasmissioni radio in tv, poi con l’adesione di massa al modello app – non solo dirette ascoltabili dai propri siti internet ufficiali, ma veri e propri software dedicati pensati per quei fan che vogliono ascoltare una sola stazione dalla comodità del proprio apparecchio smart. Non a caso, a tanti anni dalla loro inaugurazione, app come quelle di Radio Italia, di RDS, di Radio Deejay rimangono fra le più sca... Scopri di più...